MILANO, AMMINISTRATIVE, DE CORATO: “IN VIA VOLTRI MANIFESTI ABUSIVI DEL PD CHE VIOLANO LEGGE SU AFF

MILANO, AMMINISTRATIVE, DE CORATO: “IN VIA VOLTRI MANIFESTI ABUSIVI DEL PD CHE VIOLANO LEGGE SU AFFISSIONI. PROPAGANDA ELETTORALE VIETATA. PREFETTO INTERVERRA’? ARROGANZA DEL PARTITO DEL SINDACO NON HA LIMITI!”

Milano (20 settembre 2021)- “Evidentemente la legge al centrosinistra non interessa proprio. Lo ha dimostrato, inizialmente, rendendo disponibili ai candidati solo 15 giorni prima delle elezioni i tabelloni elettorali, con tutte le giustificazioni del caso dell’Assessore Roberta Cocco per il ritardo, nonostante la legge preveda che la Giunta tra il 33° e il 30° giorno precedenti a quello fissato per le lezioni è tenuta a stabilire, in ogni centro abitato, speciali spazi da destinare alla campagna elettorale. Adesso lo dimostra utilizzando le bacheche del PD con manifesti di candidati del partito, se non addirittura plance abusive per il candidato sindaco di Milano in Comune che in un eventuale ballottaggio appoggerà il sindaco Sala, per esporre manifesti elettorali come succede in via Voltri. Peccato che, anche questo caso, le norme in vigore siano ben chiare riguardo l’utilizzo di simili spazi. La disposizione 6 b) del capitolo ‘disciplina della propaganda elettorale mediante affissioni’ contenuta all’interno della ‘disciplina della propaganda elettorale’ del Ministero dell’interno riporta: “è vietata l’esposizione di materiale di propaganda elettorale negli spazi di pertinenza degli interessati, di cui all’articolo 28 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n.639. trattasi dei giornali murali, bacheche o vetrine appartenenti a partiti o gruppi politici, associazioni sindacali o giovanili, editori di giornali o periodici, posti in luogo pubblico o esposto al pubblico”. È assurdo questo continuo violare della legge con la solita arroganza di chi si crede superiore!”, afferma Riccardo De Corato, Membro della Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia in merito ai manifesti esposti abusivamente in via Voltri.

Gli fa eco Massimo Girtanner, già presidente di Municipio 6, candidato al Consiglio Comunale di Milano: “Scriverò al Prefetto affinchè vengano rimossi tutti i manifesti affissi contrariamente a quanto prescrive la normativa in via Voltri e in tutta Milano. Il fatto che il centrosinistra se ne freghi della legge è ancora più grave perché, amministrando la città, dovrebbe garantire che venga rispettata”.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square