top of page

MILANO, AREA C, DE CORATO: “NON SERVE A NIENTE, PM10 ANCORA SOPRA LA SOGLIA. SERVIRA’ A FAR INCASSAR

MILANO, AREA C, DE CORATO: “NON SERVE A NIENTE, PM10 ANCORA SOPRA LA SOGLIA. SERVIRA’ A FAR INCASSARE NEL 2021 25MILIONI DI EURO AL COMUNE, ECCO BANCOMAT DI SALA”

Milano (01 aprile 2021)- “Gli ultimi dati del Pm10 registrati dalle centraline Arpa a Milano hanno superato, per due giorni consecutivi, la soglia limite: 76 mg/mc in viale Marche, 72 a Città Studi, 81 in via Senato, 80 a Pioltello. Questo nonostante Area C, la gabella che grava sulle spalle degli automobilisti e che, pur in piena pandemia, il Comune di Milano ha deciso di lasciare attiva. Il motivo per cui non ha disattivato la ZTL, come invece aveva fatto in zona rossa negli ultimi mesi dello scorso anno, è chiaro a tutti: fare cassa! Infatti, come illustrato nelle schede consegnate ieri durante la Commissione Trasporti e Viabilità di Palazzo Marino ai consiglieri, per il 2021 il Comune di Milano ha previsto di incassare 25 milioni di euro, 10milioni in più rispetto all’assestato del 2020. La lotta alle auto continua ad essere un bancomat per il primo cittadino di Milano.

Insomma, per racimolare qualche milione di euro Sala e la sua Giunta, in questo periodo difficile, per molte persone, anche dal punto di vista economico, mettono le mani nelle tasche dei milanesi con la scusa di misure anti-smog inutili, verrebbe da dire, visto che il Pm10 continua a sforare”, commenta così il consigliere comunale di FDI a Milano, Riccardo De Corato, già vice Sindaco del capoluogo lombardo ed Assessore regionale i dati di Pm10 registrati in città da Arpa.

Comments


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page