MILANO, POLIZIA SGOMINA GANG LATINOS, DE CORATO: “PANDILLAS HANNO SCELTO CAPOLUOGO COME TERRENO DI S

MILANO, POLIZIA SGOMINA GANG LATINOS, DE CORATO: “PANDILLAS HANNO SCELTO CAPOLUOGO COME TERRENO DI SCONTRO. PIU’ OPERAZIONI DI POLIZIA E RIMPATRI DI DELINQUENTI E CLANDESTINI. IN CITTA’ 12.280 IRREGOLARI DA AMERICA LATINA (DATI ORIM)”

Milano (05 ottobre 2021)- “Il capoluogo lombardo è terrendo di scontro per bande rivali sudamericane. È quanto conferma il blitz della Polizia di Stato di questa mattina durante il quale sono stati arrestati una ventina di cittadini salvadoregni ritenuti appartenere ad un’associazione a delinquere denominata BARRIO 18”, afferma Riccardo De Corato, Membro della Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia, in merito agli arresti effettuati stamane in seguito ad un’indagine della Seconda Sezione Criminalità Straniera della Squadra Mobile milanese avviata dopo il tentato omicidio di un giovane salvadoregno avvenuto il 12 luglio 2020.

“La violenza che caratterizza queste pandillas rivali, la BARRIO 18 e la MS-13, sono ben note a tutti. Basti pensare all’aggressione avvenuta il 9 febbraio dello scorso anno al Parco di Piazza Bottini, zona Lambrate, ai danni di un sudamericano ritenuto vicino alla MS-13 da parte di alcuni connazionali della gang rivale. Oppure alla violenta rapina avvenuta il 13 settembre 2020 nei pressi della stazione di Lambrate sempre da parte di membri della medesima pandilla ai danni di un altro connazionale. Oppure l’aggressione, il 16 novembre 2020, su un treno diretto a Vigevano di una guardia giurata alla quale è stata sottratta l’arma. Ed erano della Barrio 18 anche i due presunti assassini del peruviano ucciso al Parco Lambro il 2 giugno 2019.

Oltre a queste rese dei conti per strada, si contendono anche la gestione del traffico di stupefacenti. Nulla di inaspettato, tant’è che la Direzione Investigativa Antimafia lo scorso mese aveva confermato che in Lombardia le organizzazioni straniere sono più che consolidate e che quelle sud-americane gestiscono il traffico di stupefacenti, in particolare importando cocaina tramite gli aeroporti lombardi. Secondo i dati di Orim e Polis Lombardia, nella nostra regione ci sono 16.730 irregolari provenienti dall’America Latina, 12.280 dei quali a Milano.

Sono necessarie maggiori e continue operazioni come quella di oggi, per la quale ringrazio la Polizia, e un serio piano di rimpatri di criminali e clandestini per ‘bonificare’ il nostro territorio da queste violente bande criminali straniere”, conclude De Corato.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square