top of page

MILANO, STAZIONI GARIBALDI E CENTRALE, DE CORATO: “ATTORNO AGLI SCALI CLOCHARD IN DORMITORI A CIELO

MILANO, STAZIONI GARIBALDI E CENTRALE, DE CORATO: “ATTORNO AGLI SCALI CLOCHARD IN DORMITORI A CIELO APERTO. CHE FA IL NUCLEO EMERGENZA SOCIALE DEI VIGILI IN VISTA DELL’INVERNO? COMUNE NON ARRIVI IN RITARDO CON ‘PIANO FREDDO’ COME LO SCORSO ANNO”


Milano (05 novembre 2021)- “L’inverno si avvicina e la situazione, specialmente nei pressi dalle stazioni Garibaldi e Centrale e sotto ai porticati delle vie circostanti, rimane sconcertante: decine di persone accampate con sacchi a pelo, tende e provviste. Le aree e le vie limitrofe a questi scali sono dormitori a cielo aperto.

Le foto di questa mattina, scattate nei pressi di Garibaldi e in via Vittor Pisani e Pirelli, insieme a quelle di Piazza Duca d’Aosta di due giorni fa delineano il quadro di una Milano in cui i senzatetto continuano a preferire dormire all’addiaccio piuttosto che mettere piede nei centri comunali con il rischio di essere assaltati e rapinati delle poche cose che possiedono. Non regge più la scusa che molti preferiscono la strada. Oltre alla paura di entrare nelle strutture comunali, che andrebbero sicuramente gestite meglio, poi vi è anche certamente la volontà da parte dei clandestini di non farsi identificare”, afferma Riccardo De Corato, assessore regionale alla sicurezza, immigrazione e polizia locale in merito alle foto scattate stamane riguardanti la presenza di diversi senzatetto accampati nelle vicinanze di Garibaldi e Centrale.

“La stessa situazione mi è stata segnalata nei mesi anche al sottopasso Ferrante Aporti dietro la Stazione Centrale, in viale Luigi Sturzo dietro alla Stazione Garibaldi e nel parcheggio delle Autolinee MM Lampugnano.

Si tratta per lo più di stranieri. Ormai non si contano più le persone, specialmente immigrati, che dormono e, purtroppo, muoiono per strada. E di questa situazione il centrosinistra, con le sue marce e pic-nic pro immigrazione, può ritenersi responsabile. Arrivati a questo punto ed in vista dell’inverno viene lecito domandarsi cosa stia facendo il Nucleo di Emergenza Sociale della Polizia Locale, voluto dall’allora assessore comunale alla sicurezza Scavuzzo, per tutti questi casi? Mi auguro che il Comune non arrivi in ritardo con il ‘Piano Freddo’ come fatto lo scorso anno!”, conclude De Corato.

Comments


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page