top of page

MILANO, VAIANO VALLE, DE CORATO: “PISTA CICLABILE DI GRANELLI IN MEZZO A SPAZZATURA, RESIDENTI OSTAG

MILANO, VAIANO VALLE, DE CORATO: “PISTA CICLABILE DI GRANELLI IN MEZZO A SPAZZATURA, RESIDENTI OSTAGGIO DI IMMONDIZIA E NOMADI. DA SCAVUZZO SOLO ‘PAROLE, PAROLE, PAROLE’”


Milano (03 marzo 2021)- “A metà gennaio scorso il Vice Sindaco di Milano, Anna Scavuzzo, e l’assessore comunale alla mobilità, Marco Granelli, hanno risposto in Commissione a Palazzo Marino alla mia richiesta di spiegazioni in merito a quanto stesse succedendo nella zona di via Vaiano Valle. Nello specifico, al centro dell’attenzione c’era la situazione di illegalità e degrado che caratterizza il civico 41, dovuta alla presenza di una comunità nomade occupante abusiva della proprietà della società Visconti, e la cascina limitrofa al 31, piena anch’essa di rifiuti accatastati”.

Afferma così il consigliere comunale di FDI a Milano, Riccardo De Corato, già vice Sindaco del capoluogo lombardo ed assessore regionale, in merito alla situazione di degrado che permane in via Vaiano Valle ed alle dichiarazioni dell’assessore Granelli in merito all’avvio all’inizio del prossimo mese di una zona ciclo-pedonale nella medesima area.

“Tante parole su indagini della Procura e su azioni da intraprendere, ma ad oggi nulla è cambiato come dimostrano le immagini odierne (allegate). Nonostante ciò, ieri l’assessore Granelli, con molta enfasi, ha firmato l’ordinanza con la quale dal 1° aprile istituzionalizza per i giorni festivi la pedonalizzazione di tutto il tratto di strada. Dunque, i milanesi, dal prossimo mese, potranno passeggiare e pedalare ammirando non solo ciò che rimane degli alberi tagliati dai nomadi per scaldarsi questo inverno, ma anche i cumuli di spazzatura presenti ormai da anni nella zona. Forse si tratta proprio di un percorso studiato dal Comune per permettere ai cittadini di ammirare queste particolari e nuove forme di ‘arte urbana’?

La scusa che ci sia un’indagine in corso non regge più! Perché gli occupanti abusivi non vengono allontanati? Perché non si procede alla bonifica, con un’ordinanza contingibile e urgente, rivalendosi poi sulla proprietà? Perché il Comune di Milano ‘coccola’ un insediamento che negli anni ha dimostrato di essere permeato da diffusa criminalità?

Evidentemente la maggioranza di Centrosinistra tiene di più alle famiglie nomadi presenti al 41 che ai poveri milanesi costretti ormai da diversi anni a vivere in mezzo a una ‘ricicleria’ diffusa”, conclude De Corato.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page