top of page

MILANO, VIA ROMBON, DE CORATO: “COSA CI FACEVA UN ALTRO SUDANESE CON PRECEDENTI PENALI LIBERO DI AGG

MILANO, VIA ROMBON, DE CORATO: “COSA CI FACEVA UN ALTRO SUDANESE CON PRECEDENTI PENALI LIBERO DI AGGREDIRE E FERIRE ALTRI DUE POLIZIOTTI? ORMAI, NELLA CITTA’ DELL’ACCOGLIENZA DI SALA, GLI ASSALTI ALLE FF.OO DA PARTE DI STRANIERI SONO QUOTIDIANI”

Milano (21 settembre 2021)- “Ringrazio la Polizia di Stato per aver fermato un folle sudanese con precedenti che si aggirava nei pressi di una scuola in via Rombon seminando il panico armato di bottiglia in vetro. Esprimo la mia solidarietà ai due agenti rimasti feriti nella colluttazione con l’extracomunitario che oltre che della bottiglia era armato di forbici. Quello che mi domando ancora una volta è: cosa ci faceva libero di girare per Milano un immigrato con precedenti? Queste persone che pensano di poter venire sul nostro territorio a delinquere impunemente devono essere subito rimpatriate. Chissà tra i 50mila clandestini presenti a Milano quante altre bombe ad orologeria pronte ad esplodere, come questo, ci sono. Venga subito rimpatriato con accompagnamento coattivo alla frontiera. Nella città dell’accoglienza sfrenata, dei pic-nic e delle marce pro immigrazione, di Sala le aggressioni a forze dell’ordine da parte di stranieri, il più delle volte irregolari, sono all’ordine del giorno”, afferma Riccardo De Corato Membro della Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia in merito al sudanese arrestato ieri dalla Polizia intervenuta in via Rombon su segnalazione dei genitori degli alunni della scuola fuori dalla quale ha seminato il panico armato di bottiglia.

“Non deve passare il messaggio che qui si possa vivere nell’illegalità e che sia lecito e tollerato aggredire le nostre forze dell’ordine. Serve un serio piano di rimpatri per clandestini e delinquenti recidivi”, commenta Massimo Girtanner, già presidente di Municipio 6, candidato al Consiglio Comunale di Milano.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page