top of page

MANTOVA, DE CORATO: “BENE QUESTORE PER ESPULSIONE E RIMPATRIO DI DUE PLURIPREGIUDICATI ALBANESI..."

MANTOVA, DE CORATO: “BENE QUESTORE PER ESPULSIONE E RIMPATRIO DI DUE PLURIPREGIUDICATI ALBANESI IRREGOLARI. MA COSA CI FACEVANO LIBERI DI GIRARE DOPO ESSERE STATI SCARCERATI? SI FACCIA ALTRETTANTO E PIU’ FREQUENTEMENTE IN TUTTA LA LOMBARDIA CHE CONTA OLTRE 112MILA CLANDESTINI (DATI ORIM)”

Milano (19 novembre 2021)- “Il mio plauso e il mio ringraziamento vanno al Questore di Mantova, Sartori, per aver allontanato dal nostro territorio due criminali albanesi. Irregolari e con una lunga lista di precedenti come loro due, però, nella nostra regione ce ne sono parecchi. Secondo i dati Orim e Polis i clandestini in Lombardia sono oltre 112 mila. È dunque chiaro quanto sia necessario che questi provvedimenti vengano presi in tutta la regione e con maggiore frequenza: chi vive senza alcun permesso sul nostro territorio e per di più nell’illegalità, tra rapine, furti, sfruttamento della prostituzione e spaccio, deve essere assolutamente rimpatriato con accompagnamento coattivo alla frontiera. Viene spontaneo domandarsi come mai i due albanesi rimpatriati ieri, appena usciti dal carcere, fossero liberi di girare per le vie di Mantova nonostante fossero irregolari e pluripregiudicati. Dal carcere, una volta scontata la pena, avrebbero dovuto essere subito accompagnati a prendere la nave!”, commenta con queste parole l’assessore regionale alla sicurezza, immigrazione e polizia locale, Riccardo De Corato, la notizia dei decreti di espulsione e rimpatrio con accompagnamento immediato alla frontiera emessi ieri dal Questore di Mantova, Paolo Sartori, di due albanesi irregolari e pluripregiudicati.

Comentários


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page