top of page

MILANO, CENTRALE, DE CORATO: “ORMAI SI AGGREDISCE PER SOLI 20 EURO. COLTELLATE A UN CLOCHARD. ZONA..

MILANO, CENTRALE, DE CORATO: “ORMAI SI AGGREDISCE PER SOLI 20 EURO. COLTELLATE A UN CLOCHARD. ZONA ENLCAVE DI DELINQUENZA DI OGNI GENERE”

Milano (23 novembre 2021)- “Ancora in Stazione Centrale, ancora coltellate. Questo è l’ennesimo episodio che si verifica in una zona densamente popolata da balordi, ormai enclave di delinquenza di ogni genere”, commenta così l’assessore regionale alla sicurezza, immigrazione e polizia locale, Riccardo De Corato, la notizia dell’aggressione avvenuta stamattina all’alba in Piazza Duca d’Aosta a Milano ai danni di un senzatetto italiano per mano di un centrafricano.

“Non è pensabile che un clochard di 50 anni debba essere brutalmente aggredito a colpi di catena e coltello per 20 euro.

Quando si deciderà di ripulire l’area da tutto il degrado e dalla delinquenza che vi albergano indisturbati?

A furia di commentare questi episodi sorge il dubbio che si voglia volutamente confinare in questa zona tutti i problemi senza volerli sradicare. Le aggressioni vedono sempre come attori principali delinquenti extracomunitari spesso senza permesso di soggiorno e con vari precedenti alle spalle.

I milanesi si domandano perché si debba accettare che persone che non dovrebbero stare nel nostro Paese siano lì tutti i giorni indisturbate e in bella mostra a pochi passi dalle Forze dell’Ordine.

E’ chiaro che non ci sia alla base una volontà politica di allontanare tutti questi clandestini, se è vero che ancora oggi al Cpr di via Corelli le espulsioni sono al lumicino perché ormai gli ospiti sanno che per essere rimpatriati devono fare prima il tampone , e nessuno , non essendoci l’obbligatorietà, lo esegue”, conclude De Corato.

Comentarios


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page